sabato 25 novembre 2017

L'ESPLORAZIONE SOTTERRANEA

Esplorare il Mondo di Sotto è probabilmente l'attività più affascinante da praticare in montagna, sebbene essa richieda senza dubbio un notevole impegno in termini di tempo, organizzazione, pazienza e determinazione. Tempo e organizzazione per la necessità di parecchio lavoro a monte, per preparare bene la spedizione curandone ogni minimo dettaglio. Pazienza perché capiterà spesso di prendere grosse batoste (grotte senza la prosecuzione sperata, battute esterne estenuanti e infruttuose, ecc.) e perché per ottenere certi risultati può volerci del tempo. Determinazione perché... bisogna sempre crederci!!



sabato 7 ottobre 2017

LA GROTTA DELLA LAMA DELLA ROCCHETTA

Intorno al 1999, nei pressi della casa in campagna di mia nonna sita nella zona di Frasassi, mi capitò di ascoltare una leggenda riguardante una grotta che si sarebbe aperta ove oggi è una frana. Il luogo è il Colle Ameno, presso Rocchetta di Genga, e la frana è chiamata la Lama della Rocchetta, ben visibile da gran parte della vallata dei Fossi, così come da varie altre località nei dintorni.

mercoledì 17 agosto 2016

LA BUCA DELLA BOMBA

Parliamo oggi di... una storia vera??! Una leggenda??!?! Di sicuro del vero c'è, e ci sono le prove... sul passato della Buca della Bomba.

mercoledì 20 luglio 2016

UN POZZO EFFIMERO

... ovvero: la fine che una grotta può fare.
Il 18 novembre 1989 un mio amico e un suo compagno di grotte discesero il Pozzo sui Prati del M. Purillo, situato sul monte omonimo a Ovest di casale Lentino e poi registrato presso il Catasto Speleologico delle Marche con la sigla 438 MA AN. Per arrivarci basta salire una decina di metri di dislivello sopra la strada bianca che conduce al casale in corrispondenza di una sbarra aperta, seguendo il filo spinato. Così lo descrisse, dopo averlo disceso:
È attualmente recintato e si presenta come una dolina imbutiforme dalle pareti estremamente ripide, sul cui fondo (circa 8-9 m) si apre un pozzo che immette in una saletta terminale (-15) occlusa da un conoide di detriti che si riversano all'interno. Stillicidio.
Nota: il tutto (roccia e terra) è estremamente instabile. È evidente che il pozzo manifesta un forte potere di smaltire il detrito, altrimenti dati i continui smottamenti la cavità dovrebbe essere del tutto occlusa

In quell'occasione realizzarono questo rilievo speditivo:


martedì 7 giugno 2016

COSA E' CAMBIATO...

... dall'ultima volta su queste pagine, fino al 23 aprile 2016, giorno della rinascita di questo piccolo blog.
Beh, iniziando dalle più banali: mi sono laureato, ho iniziato a lavorare. E fin qui tutto regolare, per fortuna...